Lievito Madre al Duomo: pizza napoletana top!

Dopo aver letto la terribile recensione di Visintin non avevo ancora avuto il coraggio di andare ad assaggiare la pizza tanto declamata di Sorbillo da Lievito Madre al Duomo. Questo fino a che una cara amica partenopea ha organizzato proprio lì una cenetta. Impossibile rifiutare, dovevo decidermi e provarla!

Il locale è molto semplice, tavoli bianchi, tovagliette, da pizzeria insomma. Al piano terra il grande forno con un via vai di camerieri, veniamo fatte accomodare al piano superiore. La particolarità del locale è che non si può prenotare e vengono servite un massimo di 400 pizze, non di più. Farine biologiche, la farina integrale (si vedono i pezzetti più scuri nell’impasto), il lievito madre, il pomodoro la mozzarella e poi a scelta tutti gli altri ingredienti.

Tutto gira attorno al numero sette: sette pizze più quattro speciali, dai 7.20 € agli 11 €; sette birre, da 4,50 € a 7 €; sette vini bianchi, 7 rossi, 7 bollicine, 7 bibite, 7 dolci a 6,50€ e 7 liquori.

Senza perdere troppo tempo scelgo la margherita gialla Massimo Bottura con pomodoro giallo coltivato sulle pendici del Vesuvio, provola misto bufala, conciato romano, olio e basilico fresco: l’impasto è davvero diverso dalle solite pizze a cui si è abituati, la differenza si sente e per me è ottima.

Sorbillo

Assaggiamo anche la classica margherita in cui il pomodoro è proprio speciale e quella al salame.

Sorbillo Sorbillo

Decisamente soddisfatte delle nostre scelte, nel nostro piccolo sbugiardiamo Visintin che evidentemente ha avuto una serata no. La pizza è proprio come quella che si mangia a Napoli e gli ingredienti di alta qualità sono perfettamente equilibrati.

Concludiamo con una capresina al cioccolato, tutti i dolci in carta sono di famose pasticcerie campane, gustosi!

Sorbillo

Esperienza approvata, decisamente da ripetere!

Lievito Madre al Duomo

Largo Corsia dei Servi (Corso Vittorio Emanuele)

0245375930

Da lunedì a sabato dalle 12 alle 15.30 e dalle 19 alle 23.30

Annunci

4 thoughts on “Lievito Madre al Duomo: pizza napoletana top!

  1. Ma sai che a me non è piaciuto? La prima volta sì, al di là dell’attesa (ma era sabato a pranzo), la pizza mi era parsa buona, diversa nell’impasto, saporita negli ingredienti, tanto che mi è venuta voglia di tornare. Purtroppo non ho più provato quell’entusiasmo.
    L’ultima volta che ci sono andata poi è stato un disastro: attesa prima di entrare: 30 minuti, attesa al tavolo: 45 minuti (no, non esagero), aria condizionata a palla (e io ho SEMPRE CALDO, ma qui il getto sul copino mi ha surgelata), pizza insipida, cameriera persa nei suoi pensieri, che girava come una trottola senza sapere cosa stava facendo. A un certo punto ha disintegrato un bicchiere, che ho avuto paura fosse finito nel piatto di qualcuno. Ho mangiato con i vetri che scricchiolavano sotto la suola delle scarpe.
    Ultima pecca: l’arredamento, davvero triste, non rifinito. Al piano di sopra le piastrelle finiscono brutalmente ad altezza mento e puoi vedere la malta mentre mangi.

    Spontini tutta la vita, anche in piedi!

    Mi piace

    • Concordo con te sull’arredamento davvero molto molto semplice, non sono stata così attenta dal guardare le piastrelle ma mi fido! Cavoli che brutta esperienza che hai avuto! Io sono stata decisamente più fortunata senza attese e senza cameriere sulle nuvole 🙂 Resto convinta che l’impasto fosse ottimo, continuo ad amare follemente Spontini e non essendo una super mangiatrice di pizza sono certa che la prossima volta proverò un’altra pizzeria!

      Mi piace

      • L’impasto è sempre stato buono, mentre gli ingredienti non avevano molto sapore. Strano, perché pomodoro e mozzarella (prendo sempre e solo la margherita), se sono freschi, sono indimenticabili. Saranno state delle giornate no, sicuramente, però mi hanno fatto passare completamente la voglia di tornarci. Lo dico a malincuore, perché in Duomo è difficile trovare un posto dove mangiare e uscire felici, e la prima volta ero uscita col sorriso.

        Altra esperienza agghiacciante l’ho avuta da Fresco e Cimmino.. Pizza così così, servizio disattento, cassiera al limite del cafone. Vuoi dirmi “buongiorno?” Non mi rivedono più.

        Una pizza, invece, che mi era piaciuta era da Sibilla, in via Mercato (zona Brera), ma anche lì il servizio non è stato piacevolissimo. Perché non si riesce ad avere una buona pizza e gente gentile e sorridente che ti accolga come non fossi un peso? (Tra l’altro, anche lì venne disintegrato un bicchiere, ora che ci penso..)

        Aiutami tu! 😀

        Mi piace

      • Sibilla tra le mie preferite come gusto, loro purtroppo sono un po’ sbrigativi, appena hai finito conviene correre via prima che ti caccino! Fresco e Cimmino anche a me non fa impazzire, ma appunto come dici tu in centro e’ sempre un dramma! Ormai se sono li’ vado da Signorvino che e’ decisamente piu’ piacevole nonostante sia anche li’ sempre un fila lunga prima di sedersi, oppure un pezzo di Focaccia da Manuelina dentro la Rinascente o anche su in terrazza sempre dalla Rinascente!Per la pizza comunque resta il dramma.. Poi in realta’ io prediligo la pizza bassa quindi in centro impossibile! Non ne ho ancora trovata una, appena ho news ti avviso 😉

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...