La svezia a Milano – Björk

Nel periodo natalizio, proprio come fanno i bambini, sogno spesso di essere nel freddo nord Europa, tra paesini sommersi dalla neve e renne di Babbo Natale, una sorta di mondo incantato che esiste più che altro nella mia mente. Questa voglia di nord Europa – che purtroppo non ho ancora colmato viaggiando proprio lassù – è stata però parzialmente soddisfatta da una favolosa cenetta svedese. Da Bjork – swedish brasserie. Bjork, in svedese betulla, nasce inizialmente ad Aosta, prima brasserie svedese in Italia, nel settembre 2012.

A Milano inaugura nel 2014, in via Panfilo Castaldi, ormai come via Vigevano, uno dei punti fermi dei foodie milanesi. Inizialmente si propone come project store dedicato al food e al design, da qualche mese si è rinnovato in chiave shop-ristorante-brasserie. Luogo ideale per il lunch, il tè del pomeriggio, l’aperitivo e la cena: entrando ci si ritrova subito davanti a un ricco banco di prodotti gastronomici da gustare sul posto o da portare a casa o in ufficio. Ampie scaffalature di legno tutto attorno e sopra, tavolini e sgabelli all’ingresso per le pause più veloci. Continuando nel corridoio, con piastrelline bianche molto nordiche alle pareti, e infine arrivando nella sala “sul retro” – con delle luci che mi piacciono tantissimo – ecco i tavoli e il bancone di legno dove gustare con calma questi interessanti cibi.

BjorkBjorkBjork BjorkBjork Bjork

Ci accomodiamo a un tavolino sul quale troviamo oltre ai menù anche un libro dedicato a una designer svedese, sulla parete al nostro fianco sono esposte marmellatine, biscotti e birre nordiche. Dal packaging agli ingredienti tutto invoglia ad essere assaggiato.

Scegliamo di iniziare con un tris di antipasti e un’immancabile Smørrebrød: ci viene servito quindi salmone marinato all’aneto, toast con gamberi e uova di coregone e tartare di cervo al topinambur. Il tris è delizioso, dalla marinatura così delicata del salmone alla particolarità del sapore della carne di cervo accompagnata dal topinambur così ben cotto (ho provato a rifarlo a casa, il mio non era così croccantino, sigh devo migliorare!). Lo Smørrebrød che scegliamo è con aringhe e cipolle rosse: una gioia per l’alitosi! Buonissimo!

Bjork Bjork

Mi colpisce il pane che ci viene portato: principalmente nero, accompagnato da una crema di burro divina.

Proseguiamo con due piatti ben sostanziosi: Baccalà con mele, rafano, purè di sedano rapa – molto carina la presentazione, delicato il pesce accompagnato dalla croccantezza delle mele; Sottofiletto di alce, pastinaca al forno e in purè e mirtilli rossi – la carne di alce sicuramente non si mangia tutti i giorni quindi questo è uno di quei piatti che vale proprio la pena assaggiare.

BjorkBjork

Concludiamo con un crumble di mele con gelato alla cannella, davvero squisito.

Bjork

Il personale è gentilissimo, attento, preparatissimo. Sono sempre disponibili e ci viziano anche offrendoci un calice di vino dolce francese da accompagnare al dessert.

L’esperienza svedese è approvata al 100%, Björk mi ha proprio conquistato!

Bjork

Björk

Via Panfilo Castaldi 20

0249457424

Lunedì dalle 18 alle 00

Da martedì a sabato dalle 12 alle 00

(antipasti 13€/ 18€, piatti principali 15€/ 22€, dolci 2€/ 9€)

Annunci

2 thoughts on “La svezia a Milano – Björk

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...